Iniziare ad usare Revit

Iniziare ad usare Revit – Appunti

Per iniziare ad usare Revit, in questa prima videolezione abbiamo definito cosa è un  progetto e cosa è una famiglia, in sintesi:

  1. Il progetto Revit ( file con estensione .rvt) è la virtualizzazione del nostro progetto edile composto da oggetti ( muri, tetti, serramenti,…) e tutta la documentazione progettuale che lo rappresenta:  le viste ( piante, sezioni, prospetti, viste 3D), i render, gli abachi/computi e le tavole ( di fatto sono i contenitori delle viste).
  2. La famiglia Revit ( file con estensione .rfa) è un oggetto ( creato da noi o reperibile come il blocco di Autocad) riutilizzabile in più progetti e può essere  2D o 3D e può avere diversi parametri che lo dimensionano e lo caratterizzano.

 

Quindi per iniziare ad usare Revit:

  • interagisco con il browser di progetto per attivare ( tra le varie viste disponibili) la vista su cui disegnare gli elementi architettonici ( chiamati in generale anche oggetti);
  • sulla vista attivata ( pianta, prospetto, sezione, 3D) disegno / posiziono / sposto gli elementi architettonici opportunamente ( ad esempio nella vista di pianta disegno / posiziono muri e serramenti; nella vista di prospetto posiziono nuovi serramenti e sposto i serramenti già presenti ma sicuramente non potrò disegnare muri);
  • seleziono un elemento architettonico e interagisco con il pannello delle proprietà per impostare i parametri / proprietà di tale oggetto.

 

Ricapitolo in altre parole gli stessi concetti, siccome sono basilari ma essenziali:

Il browser di progetto ( in italiano “navigatore di progetto”, il “telecomando”) permette di richiamare le di viste del progetto, gli abachi e le tavole già presenti nel progetto. Nel browser di progetto sempre e solo una vista è evidenziata in grassetto siccome è la vista attiva cioè la vista sulla quale si sta interagendo.

Il pannello delle proprietà  permette di visualizzare le proprietà dell’oggetto selezionato ( o eventualmente degli oggetti selezionati) o se non è selezionato nulla allora il pannello delle proprietà mostra le proprietà della vista attiva. Oltre a permettere la visualizzazione delle proprietà della vista o dell’oggetto selezionato tramite il pannello delle proprietà possiamo modificare tali proprietà per modificare le caratteristiche di questi ( oggetto/i selezionato/i o vista corrente).

 

 

ATTENZIONE: I concetti sopra esposti sono il succo per  iniziare ad usare Revit professionalmente. Chi li ha ben compresi ed assodati non si blocca davanti al monitor senza sapere come muoversi e posso tranquillamente affermare che su 5 domande di assistenza che mi sono poste ben 2 si risolvono applicando questi concetti.

 

Infine abbiamo visto che nell’area centrale dell’interfaccia, Revit può contenere una o più viste del progetto. Le viste del progetto Revit possono essere affiancate tramite la scorciatoia da tastiera WT ( prima digirare W poi digitare T ) sinonimo di ‘Windows Tile’ che in italiano significa ‘Affianca Finestre’. Le viste del progetto Revit possono essere centrate o meglio zoomate a tutta estensione digitando da tastiera i tasti ZA ( Zoom All) quindi prima il tasto Z  e poi il tasto A.

 

Iniziare ad usare Revit – Proposte di esercizio

Già in questa videolezione ho preparato semplici proposte di esercizio che permettono di applicare subito i concetti presentati. Sebbene sono molto semplici ( e magari banali), consiglio vivamente di provarci per assimilare i concetti presentati e non incontrare difficoltà nelle prossime lezioni.

1. Sapere richiamare, affiancare, centrare le viste...
Apri un qualsiasi progetto Revit esistente e prova a richiamare tutte le vista di prospetto e infine richiama la vista Piano terra.  Ora prova ad affiancare le viste e centrarle.
2. Sapere che la modifica di un oggetto in una vista implica che anche in tutte le altre viste tale oggetto è modificato...
Continuiamo, dalla vista di piano terra seleziona una finestra o una porta, nota che in uno dei prospetti questo serramente è evidenziato in blu, allora chiudi tutti i 3 prospetti che non presentano il serramento e riaffianca e ricentra le viste così ti ritroverai 2 viste ( pianta e prospetto). Ora modifica le dimensioni del serramento a tuo piacere e verifica che queste modifiche sono apportate istantaneamente anche nel prospetto.
3. Sapere impostare l'altezza soglia / banchina di un serramento...
Cambia l’altezza della soglia / banchina del serramento. Ad esempio se è una finestra impostiamola a 85 cm, se invece è una porta impostiamola a 5 cm.

Iniziare ad usare Revit – Soluzione Proposte di esercizio

1. Sapere richiamare, affiancare, centrare le viste...
Tutto bene nel richiamare le viste tramite il browser di progetto?  Se sì ora visualizzi a tutto schermo la vista di Piano terra e quindi avrai correttamente individuato il browser di progetto, eventualmente avrai espanso il raggruppamento “prospetti” e il raggruppamento “piante del pavimento” cliccando sull’icona “+” che trovi sulla sinistra di tale raggruppamento e infine avrai fatto il doppio click sulle viste sopracitate per richiamarle. Invece per affiancarle avrai digitato “WT” da tastiera.
2. Sapere che la modifica di un oggetto in una vista implica che anche in tutte le altre viste tale oggetto è modificato...
Se non sei riuscito nella modifica, significa che non hai selezionato il serramento. Ricordati che per modificare qualsiasi oggetto in Revit è necessario averlo prima selezionato!
3. Sapere impostare l'altezza soglia / banchina di un serramento...
Sicuramente avrai selezionato il serramento e avrai cercato tra le proprietà dell’oggetto. Ora ti è bastato trovare la proprietà “Altezza soglia”, scriverci un numero e poi cliccare sul pulsante “Applica”.

 

 

Prossima Videolezione?

Se hai risolto almeno un esercizio Revit presentato allora puoi tranquillamente passare alla seconda videolezione. Se non le hai risolte tutte non preocuparti che troverai risposta nelle prossime videolezioni.