Esercitazione Revit – Appunti

In questa esercitazione Revit abbiamo visto che la scheda inizio contiene tutti i comandi architettonici tipici: muri, serramenti, scale, pavimenti e coperture. Gli altri elementi che ci potrebbero servire in un progetto ( arredi, travi, alberi e tanto altro) li richiamiamo tramite il comando “componente” composto da “modello locale” e “posiziona componente”. Mentre con il comando “modello locale” si gestisce la modellazione solida, il comando “Posiziona componente” ci permette di richiamare un oggetto dalla libreria delle famiglie preinstallate con Revit stesso. Nel video di questa esercitazione guidata ci siamo dedicati proprio al comando “Componente -> modello locale” per caricare, posizionare e duplicare un componente.

 

Esercizitazione Revit – Proposte di esercizio

In questa esercitazione Revit propongo 2 esercizi basilari importantissimi, consiglio di dedicaci tutto il tempo necessario siccome se non si assimilare questa esercitazione si incontreranno difficoltà nelle lezioni successive:

1. Saper posizionare e dimensionare l'oggetto tavolo...
Creare un nuovo progetto e posizionare l’oggetto di arredo tavolino di dimensione 150 cm x 150 cm x 450 cm ( rispettivamente 150 cm per il parametro larghezza e profondità e 450 cm per il parametro altezza)
2. Saper posizionare un altro oggetto tavolo ma con altre dimensioni ( cioè duplicare il tipo)...
Creare nello stesso progetto un’altro oggetto di arredo tavolino ( quello scelto prima) e impostare le dimensioni a 500 cm x 200 cm x 450 cm. Posizionato e dimensionato quest’ultimo attenzione che il precedente tavolino non sia stato modificato, infatti l’obiettivo dell’esercizio è ritrovarsi con due oggetti tavolino con dimensioni differenti.

 

Esercizitazione Revit – Soluzione Proposte di esercizio

1. Saper posizionare e dimensionare l'oggetto tavolo...
In questo esercizio sono presenti due difficoltà. La prima è memorizzare che tutti gli oggetti non strettamente architettonici ( muro, tetto,..) ma generici ( elementi di arredo, alberi,..) si richiamano tramite il comando “componente” -> “posiziona componente”. La seconda è che per modificare le dimensioni, oltre a selezionare l’oggetto, non basta intervenire sulle proprietà ma cliccare su “modifica tipo”.
2. Saper posizionare un altro oggetto tavolo ma con altre dimensioni ( cioè duplicare il tipo)...
Se alla conclusione dell’esercizio si trovano 2 tavolini con le stesse dimensioni allora significa che non è stato duplicato il tipo ma sono solo state modificate le proprietà del tipo. Per correggere eventualmente basta selezionare il tavolino, cliccare su “modifica tipo” e poi “duplica” per associargli un nuovo nome e nuove dimensioni ai paramentri altezza, larghezza, profondità.